Ciuri d'amuri  

 

20169

 

Il Tamburo di Aci

 


Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   Testo di presentazione ...   



Ciuri d'amuri (D.Urso) 


CIURI D'AMURI VIDEOCLIP



TESTO

 

Ciuri d'amuri

Testo di D. Urso

 

Oh gimma di jardinu quannu nascisti

li rosi e li ruvetti 'nnamurari visti.

Funtana di biddizzi quannu criscisti

a tutti  l'uocchi  strabuzzari ni facisti.

Oh ciuri di li ciuri, ciuri d'amuri

lu sai di quantu peni tu mi fai straziari?

Si nun ti pozzu aviri vurria turnari

dintra lu ventri di me matri e nun nasciri.

Ciuri d'amuri nun vulissi chiù nasciri

Nta lu to nnomu porti la grazia d'a Madonna,

vulissi fussi, amanti, cunfidenti e donna.

Quannu ti susi tu lu jornu agghiorna,

unni ti curchi tu lu 'nvernu sverna.

Quannu camini tu la luci ammucci,

luciunu sulu l'occhi e la to facci.

Unni scarpisi la distanza s'assuttigghia

tra cielu, terra e mari e nun è maravigghia.

Di li manu di Ddiu fustu dipinciuta,

di petali e di pampini fusti adurnata.

Di ogni omu onestu ogn'ura addisiata

ma nuddu ti disia comu a mia, mia amata.

Cu nu cuteddu a pizzu lu me cori pungi

je ccu nu lazzu strittu forti mi lu strinci.

Aiutimi, tu bedda, si mi voi aiutari

li spini a unu a unu ô pettu m'â livari.